Verginità all’asta? Non sono una escort!

Non è la prima volta che una giovane e bella ragazza decide di mettere all’asta la sua verginità. Ogni volta alcuni temi sono ricorrenti. Piuttosto che perdere la verginità con un ragazzo che poi non sarà certo l’amore della propria vita, perché non monetizzare al massimo la cosa?

In genere sono modelle, attrici e altre ragazze piuttosto smaliziate, che giunte incredibilmente vergini all’età di 18 anni, decidono di intraprendere questa strada, ogni volta tutti i media riportano la notizia e il dibattito si infiamma.

L’ultima in ordine di tempo a decidere di dare al miglior offerente la sua verginità è stata una studentessa italiana di 18 anni. Bionda, faccia pulita, qualche esperienza come modella, la giovane ha messo all’asta la sua verginità su un sito non nuovo a queste iniziative e nonostante non fosse l’unica a fare una simile proposta, è stata quella che è riuscita a raggiungere la cifra più alta.

La ragazza ha dichiarato di aver preso questa decisione già quando aveva 16 anni, quindi ha le idee molto chiare. Con i soldi guadagnati vuole aiutare la sua famiglia e comprare loro una casa, oltre ad assicurarsi un futuro studiando in un’università prestigiosa.

Ha le idee molto chiare anche quando afferma che si tratterà di un’esperienza isolata e che non intende fare l’escort, ma dedicarsi a tutt’altro. Speriamo per lei che sia vero. Non c’è nulla di male a fare l’escort, così come a gestire la perdita della propria verginità come meglio si crede, ma di certo una ragazza così determinata merita un futuro di successi e soddisfazioni, professionali e non.

Il suo obbiettivo principale sarebbe, a quanto pare, studiare business a Cambridge, quindi le auguriamo di riuscirci.